Competenze: tra i due litiganti…

Massimo Meneghin competenze tra i due litiganti

La battaglia sulle competenze professionali dei professionisti è da sempre argomento assai sentito. Dai diretti interessati, ovviamente.

Ora che la cosiddetta crisi ha investito il settore delle costruzioni in modo assai pesante, e non dimentichiamo che prima si è costruito moltissimo, attirando numerosissimi professionisti, gli stessi temi tornano alla ribalta.

Come mai? Semplicissimo, se prima c’era lavoro per tutti –ripeto: per tutti- ora c’è solo per qualcuno –cioè per pochi, molto pochi- e parte la selezione.

Non è il caso di affrontare i soliti temi su raccomandati e figli di papà, fatti innegabili, e che pongono i diretti interessati su un piano diverso da quello dei comuni mortali, diciamo invece che le persone normali che svolgono questo lavoro si affrontano e si scontrano su argomenti ben diversi. Le competenze sono appunto uno di questi, con la sfilza di retorica che trascinano con se.

Alcuni aspetti sono risibili, senza dubbio.

Ad esempio discutere sulla preparazione, con alcuni dei tecnici diplomati che si vorrebbero “superiori” ai loro colleghi che dopo lo stesso diploma hanno acquisito la laurea. Vero che non è impossibile un processo distruttivo e degenerativo però…

Oppure sui prezzi, che dovrebbero essere equiparati alla qualità, che però spesso non si nota, e che comunque mentre questi e quelli si scornano entrambi vengono saltati a piè pari da altre strutture che operano on line oppure nel pubblico a costi meno che dimezzati rispetto alla meno cara delle categorie.

Non è una lotta tra poveri, è molto meno, ma con un intruso in più.

 

autore: Massimo Meneghin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *