Lavorando per voi ci sembra del tutto corretto chiedervi di contribuire alle spese da noi sostenute e retribuire il lavoro che viene svolto per vostro conto. Per questo motivo nella risposta che forniremo al vostro primo segnale di contatto sarà fornita pure tale quantificazione, non esplicitabile a priori ma da valutare caso per caso, pur se nella prima fase verranno applicati importi promozionali.

Il lavoro, quello vero, merita di essere retribuito e deve esserlo, la qualità non può essere gratuita. Chi lavora gratis offre necessariamente qualità molto bassa, spesso si tratta di materiali scadenti, lavorazioni fatte con la massima economia e se si tratta di lavoro intellettuale non può che trattarsi di operazioni svolte da personale non qualificato e comunque sfruttato, con la complicità di chi commissiona tali operazioni.

L’analisi sommaria e la elaborazione di una proposta di massima, entrambe da effettuare nella nostra sede, senza sopralluoghi, può essere facilmente quantificata per edifici di tipo comune, quali l’abitazione, le parti comuni di un condominio, il bar, il ristorante, l’albergo e simili, con un importo assolutamente modesto. Destinazioni diverse o tipologie particolari degli edifici già elencati non potranno che richiedere maggiore impegno e quindi un maggior costo, da valutare ad hoc.

In ogni caso, però, l’accordarsi ed il comportarsi in questo modo è importante perché così si attesta la natura di un rapporto serio tra le parti.

autore: Massimo Meneghin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *