Fioriere ovunque (perchè)

Massimo Meneghin fioriere ovunque perchè

L’occhio attento non può non aver notato quante fioriere siano state posate pressoché ovunque.

O meglio, le troviamo in moltissimi punti, come funghi cresciuti dopo la pioggia. Stavo scrivendo luoghi ma mi sono corretto già nel farlo: possiamo indicare punti o posti ma non luoghi.

Tutti i punti in cui vengono posate queste “cose” hanno, infatti, in comune il loro essere non-luoghi, spazi non risolti: le fioriere sono la cartina al tornasole di un problema.

Il campo di utilizzo è vastissimo, tipico è l’impedire alle automobili di invadere gli spazi pedonali, evidentemente per il fatto che non basti un proprio sentire, dell’educazione neanche accennare e i cartelli stradali hanno scopo decorativo, l’unica possibilità è il fisico ostacolarne l’accesso.

Anche in molti angoli troviamo posizionate le nostre fioriere, ed pure in questo caso si vuole impedire all’occhio di vedere punti ritenuti brutti, oppure vengono utilizzate per ravvivare arredi spenti: che fare in uno stand arredato con mobili di basso profilo e mezzo danneggiati se non piazzarci davanti una “bella” fila di fioriere, per nasconderli, certo!

Che cosa possiamo aggiungere se pensiamo che le fioriere sono nel catalogo di molti produttori di arredo urbano? Quanto meno che, se in tanti producono industrialmente la soluzione, di questi problemi ce ne devono essere ancora parecchi da risolvere!

 

autore: Massimo Meneghin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *