Abbattere i consumi anzichè le tasse

Massimo Meneghin abbattere i consumi anzichè le tasse

Il costo energetico è elevato, in continuo aumento, forse insostenibile nel lungo periodo.

Chi ha pensato di far da se, per risparmiare nel farsi corrente dovrebbe allarmarsi nel leggere quello che più o meno velatamente trapela sul fronte tariffario.

La premessa è nota: il principio di farsi l’energia da soli, col sole (bello, ecologico, gratis, rinnovabile, sostenibile, …) rappresenta la concretizzazione di un sogno.

Qualche neo non manca, la radiazione solare non è costante e difficile da immagazzinare per l’uso successivo. Per chi di notte vuole accendere quanto meno la luce non resta che mantenere l’allacciamento tradizionale.

Sembra pure che gli sbandierati risparmi secondo alcuni non siano così sostanziosi e forse nemmeno veri, sia sul fronte economico che su quello ecologico.

In altri termini vi sono autorevoli esperti che sostengono come di vil denaro in portafoglio non ne rimanga affatto e che il costo ecologico complessivo, quindi l’energia prodotta dai pannelli una volta detratta quella usata per realizzare loro stessi e la sorella che sarà usata per smaltirli non dia alcun risultato, per non dire che produce… una perdita.

Il fatto nuovo, invece, è che pur in presenza di una produzione assai ridotta rispetto al globale la tendenza all’autoconsumo potrebbe generare mancati introiti a chi forniva energia, per cui sarebbero allo studio tasse da applicare non sul consumo ma sul canone (per far rimanere inalterati i saldi), sulla produzione (che dovrebbe essere tassata se ottenuta con rendimenti inferiori alla media, fatto ovvio per i piccoli impianti, che perderebbero così il vantaggio desiderato) ed anche sull’immagazzinamento (non ci sono ancora gli accumulatori ma è già pronta l’imposta).

E non abbiamo parlato dell’aumento della rendita catastale, il che significa ridurre i consumi aumentando le tasse, per chi ha  l’impianto fotovoltaico, già certo e così ecologico!

 

autore: Massimo Meneghin

Una risposta a “Abbattere i consumi anzichè le tasse”

  1. poveri illusi: riduciamo il ‪#‎consumo‬ ma ci aumentano le ‪#‎tasse‬ ed i ‪#‎costi‬ unitari: i (loro) saldi devono tornare!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *