Ristampa dei libri di tecnica

Marcello Meneghin ristampa e riedizione di testi tecnici

La ristampa di un libro è quella importante azione di conservazione e di disponibilità di una valida opera letteraria le cui copie siano esaurite in tutte le librerie. Gli esempi sono innumerevoli e ne cito uno soltanto: la ristampa della Divina commedia illustrata dal Dorè è stato un provvedimento di grande valore perché ha messo nuovamente a disposizione di tutti quel capolavoro.

Bisogna sottolineare come il contenuto del nuovo volume, nei casi citati, corrisponda esattamente all’originale perché questo è lo scopo vero dell’operazione: perpetuare nel tempo un capolavoro.

Diversa è la riedizione, in questo caso viene dato alle stampe un testo diverso da quello originario in quanto aggiornato in modo consistente. Nel caso dei testi o dei manuali di tecnica ristampare dopo qualche decina d’anni un vecchio testo riportando sostanzialmente le pagine identiche a quelle della precedente edizione salvo apportarvi degli aggiornamenti alla attualità di una materia che cambia giorno per giorno, aggiornamenti che forniscono il motivo perché risalti in copertina un sottotitolo come il seguente ”Nuova Edizione Aggiornata” costituisce, a giudizio di chi scrive, un errore grossolano in quanto infrange la regola anzidetta in base alla siamo in presenza di una ristampa, che peraltro dovrebbe soltanto perpetuare l’originale, senza alterarlo.

A mio avviso un testo tecnico deve di volta in volta essere concepito totalmente ex novo, al massimo può ripetere alcune parti, che conservano piena validità, della precedente edizione: solo in quel modo può fornire gli elementi veri della nuova tecnica essendo evidente a tutti la rivoluzione che in tale campo si verifica ogni giorno. Al contrario l’impostazione generale delle riedizioni dei volumi che trattano la tecnica in genere è troppo spesso suggerita con modalità assolutamente obsolete.

In conclusione viene qui sostenuto un concetto base: la ristampa di un libro deve consistere esclusivamente nel rifare il libro com’era. Non essendo questo principio assolutamente giustificato nel campo specifico della tecnica, le riedizioni dei relativi manuali sono, a giudizio di chi scrive, un vero e proprio controsenso.

 

autore: Marcello Meneghin

www.altratecnica.it

www.tuttoacquedotti.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *