Noi e l’ambiente

Massimo-Meneghin-noi-e-lambiente

Che viviamo nell’ambiente non è certo una novità, se non altro perché con questo termine identifichiamo tutto quello che sta fuori di noi, anche se si tratta del mondo virtuale o informatico.

Ne siamo perciò circondati, se guardiamo da quel centro che siamo noi all’esterno, oppure immersi, se facciamo il contrario.

Quale il rapporto tra queste due entità, chi condiziona l’altra, e, se lo fanno entrambi, chi prevale?

I pareri che possiamo esprimere possono essere anche molto diversi, antitetici perfino. L’ambiente sicuramente ce lo siamo trovati, essendo a noi pre-esistente, e ci condiziona moltissimo. Vivere in città o in campagna è molto diverso, anche senza arrivare alla megalopoli ed all’isola deserta…

Noi però a nostra volta determiniamo la qualità dei nostri spazi, naturalmente di più alla scala minuta -l’abitazione, per esempio- e molto meno tutto ciò che siamo abituati a considerare come un solo insieme, pur se composto di parti più piccole – la città, ma anche il quartiere o la singola via, potrebbero essere buoni esempi.

E’ del tutto evidente come il nostro intervento sia capace di apportare modifiche che determinano la qualità del nostro ambiente, in meglio ed in peggio, e che se queste vengono ripetute da altri sono in grado di fare lo stesso.

Analogamente è vero che c’è chi ha facoltà di intervenire in modo ben più importante, rispetto al quale sembriamo impotenti, ma anche questo è vero solo in parte: un occhio attento può cogliere e distinguere la qualità dell’operato e, se non altro, scegliere di farsi rappresentare da altri.

L’esercizio potrebbe cominciare da qui: 

 

autore: Massimo Meneghin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *