Massimo Meneghin casa di legno o casa di colla

Le case in legno sono considerate il meglio che si possa avere oggi.

Lasciamo da parte la diatriba tra i fautori del nuovo modo di costruire e quelli che sostengono l’esatto contrario ma vediamo sinteticamente alcuni aspetti relativi alle case più in voga.

Moda o non moda, le case in legno hanno sicuri pregi, tra i più apprezzati impossibile non indicare  la rapidità di costruzione grazie alla prefabbricazione, la bassa trasmittanza termica per le notevoli caratteristiche dei materiali con cui è realizzato l’involucro, l’acustica ed il calore che consentono una qualità dell’abitare migliori ma anche la salubrità dei materiali, che non rilasciano nell’aria alcun componente.

Tutto bene, perciò? Si ma con qualche neo. Come sono fatte le case in legno? La tecnologia non è una sola, ci sono produttori che utilizzano metodi molto diversi, c’è legno e legno, trattamento e trattamento ma di certo nella stragrande maggioranza dei casi l’assemblaggio delle parti avviene tramite incollaggio, pertanto stendendo tra i materiali naturali da unire un ulteriore componente che generalmente è sintetico, la colla, non sempre esente da rilascio di particelle…

Potrebbe anche far sorridere ma se le nostre case sono realizzate con i pannelli in legno, non certo con i tronchi, si tratta di parti formate dall’incollaggio di piccoli pezzi per ottenere fogli di ridotto spessore, che a loro volta devono essere nuovamente incollati per avere dimensioni cospicue, sia in termini di lunghezza ed altezza che di spessore.

Ma allora il mitico legno che consideravamo del tutto naturale non è più tale? In un certo senso sì, il legno da costruzione non è quasi mai una semplice parte di albero ma è assai trattato, per pulirlo, impedire la putrefazione, proteggerlo dal deterioramento, dargli le dimensioni che ci servono ed anche cambiargli l’aspetto, se lo desideriamo.

Ergo, l’interrogativo amletico è inevitabile, è corretto chiamare “casa in legno” (o “di legno”) il fabbricato costruito con i pannelli in legno o dovremmo parlare di “casa in colla” (o “di colla”)?

 

autore: Massimo Meneghin

8 pensieri su “Casa di legno o casa di colla?

  • 8 marzo 2015 alle 16:23
    Permalink

    ‪#‎casa‬ di legno o casa di colla?

    Rispondi
  • 8 marzo 2015 alle 16:38
    Permalink

    La quantità di colla è comunque bassa (fatto salvo che le emissioni possono essere certificate e controllate)

    Rispondi
  • 8 marzo 2015 alle 17:07
    Permalink

    Facciamola in ferro e vetro

    Rispondi
    • 8 marzo 2015 alle 17:30
      Permalink

      Meglio mattoni…..ahahahaha!!!

      Rispondi
      • 8 marzo 2015 alle 18:44
        Permalink

        Si, ma non c’è più il cemento di una volta

        Rispondi
        • 8 marzo 2015 alle 18:51
          Permalink

          Dai dai…. varda i 3 porcellini….

          Rispondi
  • 8 marzo 2015 alle 19:27
    Permalink

    Massimo….vorrei farti vedere la casa di PAGLIA…..

    Rispondi
    • 8 marzo 2015 alle 20:00
      Permalink

      Case di legno, case di paglia…. e per i parassiti come la mettiamo?

      Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *