Noi e le norme

Massimo-Meneghin-noi-e-le-norme

Il rapporto tra noi e le norme è assai controverso.

Ci viene in mente Gianobifronte, ma anche l’Azzeccagarbugli, la legge è fondamentale, tutti ad invocarla, esaltarla e pure spiegarla, ovviamente a chi non ci ha certo chiesto di farlo. E rispettarla? Quello spetta agli altri, a molti di noi basta parlarne, riempiendoci la bocca di paroloni.

Banale dirlo ma sembra valere la legge del contrario: più viene elogiata la norma meno viene rispettata. Ovvio il riferimento ai partiti politici, il partito di questo, il partito di questo, poi sbatte la porta, la polvere si solleva e si scoprono i misfatti di una tale gravità che qualcuno non crede nemmeno sia possibile, infatti continua a votarli… Con la solita tecnica questi spostano l’attenzione su altri, che non sono da meno, come se questo giustificasse tutto. E’ così, se lo fanno loro va bene, se lo fai tu ti carcerano.

Come stupirsi quindi dell’incredibile apparato normativo fatto ad arte per essere interpretato alla bisogna ed essere usato chiaramente per bloccare tutto e tutti? Come stupirci se la cosa ci è incomprensibile, ed anzi indigesta? Chi può sopportare l’insopportabile? Presto detto, la risposta è più semplice di quello che sembra: quelli siamo noi, pronti a lamentarci ma chini ad eseguire.

Servono esempi? Eccoli:

 

autori: Massimo Meneghin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *