Massimo-Meneghin-manutenzione-impianto-illuminazione

I consumi dovuti all’illuminazione costituiscono voce importante in tutti i bilanci, familiari, aziendali, comunali ecc.

Se a cui aggiungiamo l’importanza che ha una buona luce artificiale in tutti i contesti non può sfuggire come l’impianto di illuminazione debba essere controllato periodicamente -eventualmente da personale specializzato- che ne verifichi l’effettiva funzionalità e suggerisca, se ne è il caso, gli interventi per il miglioramento della qualità e per il contenimento della spesa.

Non è certo necessario spiegare come si abiti e/o si lavori meglio in spazi correttamente illuminati, così come è del tutto evidente il risparmio che si ha utilizzando lampade che a parità di flusso luminoso consumano molto meno e durano assai più a lungo. Ovvio che la differenza è ancora maggiore quando a parità di consumo gli apparecchi a causa del normale deperimento non danno quanto dovrebbero, in sostanza consumano e basta!

Impariamo da chi fa queste operazioni per mestiere, e con profitto: raggiunto un certo numero di ore di funzionamento chi gestisce strutture complesse provvede alla sostituzione di tutti i corpi illuminanti, anche se funzionanti. Perché? Semplice, perché gli conviene, visto che hanno l’obbligo contrattuale di garantire la giusta illuminazione e farlo controllando e cambiando le (chiamiamole) lampade una per una costerebbe una follia!

Benefattori? Non direi, semmai persone oculate!

 

autore: Massimo Meneghin

Un pensiero su “Manutenzione impianto illuminazione

  • 6 gennaio 2015 alle 17:54
    Permalink

    non considerare il ‪#‎rendimento‬ dell’impianto di ‪#‎illuminazione‬ spesso ci porta a consumare… e basta!

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *