Stima

Massimo Meneghin stima

Il valore dei beni immobili spesso deve essere certificato, ad esempio per l’accensione di un mutuo o per la verifica della coerenza di quanto pagato -o da pagare- per una compravendita, per cui può essere necessario acquisire una perizia di stima.

Questa altro non è che una attestazione del valore resa da un professionista, il quale ovviamente espone il frutto del proprio lavoro, generalmente svolto analiticamente, cioè attraverso la somma di componenti noti, o per comparazione, cioè -come suggerisce il nome- per paragone con altri beni di valore noto. In determinati casi questa stessa perizia di stima deve essere giurata, cioè sottoscritta alla presenza di un pubblico ufficiale, quale il cancelliere del tribunale.

Secondo le note teorie economiche il prezzo viene determinato dall’incontro tra la domanda e l’offerta, nella realtà però vi sono anche altri fattori che devono essere considerati oltre alla semplice conoscenza del mercato.

Nel caso dei fabbricati a tutto ciò si aggiungono pure aspetti legati alla legittimità del bene. Non si dimentichi, infatti, che la legge impedisce la compravendita di edifici ove sono presenti abusi, influenzando così -per non dire di peggio- il valore di questi, al limite azzerandolo.

Per questo le stime devono essere eseguite da professionisti del settore, il che non significa escludere gli agenti immobiliari ma solo che non ci dobbiamo fidare di impressioni, valori sulla base di indici, offerte -specie se stranamente convenienti- e simili.

Quella delle stime più che una disciplina è un’arte ma gli artisti sono ben pochi!

 

autore: Massimo Meneghin

Una risposta a “Stima”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *