Certificato conformità impianto termico

Massimo-Meneghin-certificato-conformità-impianto-termico

Ogni impianto, pertanto anche quello termico, sia se riscalda che se raffresca i nostri ambienti, deve, o meglio dovrebbe, essere certificato, cioè essere in possesso del certificato conformità impianto termico alle norme vigenti.

Questa attestazione viene rilasciata dall’installatore dell’impianto, per cui è la ditta che ha materialmente eseguito i lavori ad assumersi la responsabilità della corretta esecuzione delle opere, aspetto della massima importanza, con ovvio riferimento alla normativa ed in particolare alla sicurezza.

Nel caso delle nuove installazioni le operazioni non possono che concludersi con il suddetto rilascio, negli edifici esistenti nei quali è presente l’impianto termico si possono avere casi in cui il fabbricato di fatto sia sprovvisto del certificato. Può succedere per vetustà (ad esempio l’impianto installato prima dell’obbligo della dichiarazione), per modifiche apportate nel tempo (per cui anche l’eventuale certificazione perde valore), per il semplice smarrimento o altro. In ogni caso è comunque possibile verificare la bontà di quanto in opera, rilasciare la certificazione in argomento -se tutto è già in ordine- oppure -in caso contrario- eseguire le riparazioni, le modifiche e/o le integrazioni che consentono la gestione economica e sicura dell’impianto, che viene a questo punto certificato.

Non dimentichiamo che la sicurezza non è un semplice adempimento burocratico e ci riguarda molto da vicino!

 

autore: Massimo Meneghin

Una risposta a “Certificato conformità impianto termico”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *