Adempimenti per la prevenzione incendi

Massimo-Meneghin-adempimenti-prevenzione-incendi

La piaga degli incendi, quella che ha caratterizzato il tempo passato, oggi non è più tale.

Il merito deve essere condiviso tra tanti fattori, uno dei quali, se non il principale, è la normativa specifica. In buona sostanza è vero che sono migliorati i materiali che utilizziamo e le tecniche che adoperiamo ma soprattutto sono vigenti leggi severe volte a mettere in atto tutte le misure per impedire, o quanto meno fortemente limitare, il verificarsi di eventi quali gli incendi.

Non manca una forte attenzione alla  tutela della sicurezza dei fruitori degli edifici, sia durante l’ordinario uso degli spazi che in quei particolari momenti in cui si deve mettere in salvo la vita umana, proprio perché il luogo in cui ci si trova è soggetto a fortissimo pericolo. Quando malgrado tutte le attenzioni dovesse comunque scoppiare un ‘incendio ci si deve riparare non solo dal fuoco ma anche dal fumo e le vie di fuga sono della massima importanza.

Si tratta perciò di mettere in atto quelle misure di prevenzione, condivisibili da un lato ed applicabili dall’altro, cui devono sottostare quegli edifici, molti ma non tutti, che possono considerarsi soggetti a rischio non trascurabile, vuoi per la natura del manufatto oppure per l’attività che vi viene insediata.

L’esame dei progetti ed il rilascio del provvedimento avviene a cura del competente ufficio tecnico dei vigili del fuoco, cui deve essere presentata la domanda con la documentazione di rito, volta a dimostrare il rispetto della specifica normativa, la cui complessità ed i differenti possibili approcci consigliano il conferimento di incarico a specialisti della materia!

Considerarli banali adempimenti prevenzione incendi è senz’altro riduttivo!

 

autore: Massimo Meneghin

Una risposta a “Adempimenti per la prevenzione incendi”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *