Massimo Meneghin consulenza

La complessità che oggi hanno raggiunto pressoché tutte le attività richiede l’affiancamento di specialisti. Non è più possibile far da soli.

Per quanto siano aumentate le nostre competenze in un numero sempre maggiore di campi il divario rispetto a quanto serve spesso risulta incolmabile, perché anche la complessità degli adempimenti cui siamo chiamati non è certo quella di un tempo.

Stando così le cose non possiamo che agire richiedendo l’acquisizione del parere, se non la vera e propria assistenza, di uno specialista in moltissimi casi.

A titolo di esempio si pensi all’importanza di effettuare le verifiche preliminari all’acquisto di un terreno e/o di un edificio, eventualmente pure con impianti industriali, oppure quelle di fattibilità di alcune operazioni, ma anche l’esame dei costi in fase di preventivo e/o di consuntivo, alla necessità di dirimere questioni di natura urbanistica, edilizia, strutturale, impiantistica così come quelle legate al diritto ed alla fiscalità, alla sicurezza nei cantieri e nei luoghi di lavoro nonché al finanziamento ed alla commerciabilità dei beni.

Ritenere queste prestazioni una spesa inutile è un grosso errore, semplicemente è vero il contrario. Una spesa ridotta in fase preliminare evita le maggiori spese successive, orienta al meglio le operazioni da eseguire ed anzi consiglia il modo di fare capace di conseguire un risparmio maggiore del costo sostenuto.

 

autore: Massimo Meneghin

Un pensiero su “Consulenza

  • 26 ottobre 2014 alle 11:54
    Permalink

    una buona #consulenza non è un costo inutile, anzi fa risparmiare!

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *