Impermeabilizzazione muri

Massimo Meneghin impermeabilizzazione muri

Anche le murature possono essere sottoposte a problemi legati all’infiltrazione di acque, in particolare quando sono ubicate contro terra e quindi sono sollecitate dalla spinta delle acque sotterranee, che possono essere vere e proprie falde, necessitando perciò di particolari accorgimenti volti alla impermeabilizzazione, fino a farle diventare vere e proprie vasche a tenuta.

Naturalmente le problematiche sono di vario tipo ed intensità, vi sono casi in cui l’edificio è sottoposto solamente all’umidità del terreno, in altri all’innalzamento temporaneo della falda ma vi sono casi in cui la parte interrata del fabbricato può trovarsi completamente immersa in terreno con forte grado di umidità se non letteralmente in acqua.

Per questo è -sempre- necessario un buon lavoro preventivo che dall’analisi del sito, delle particolari condizioni del contesto e dei requisiti di utilizzabilità del manufatto porti alla progettazione specifica dell’intervento -prima- e -poi- alla perfetta esecuzione dell’opera risolutiva.

In altri termini, spesso non basta la consueta stesa -in un certo senso “dove capita”- della guaina di impermeabilizzazione, per non dire “dove  possibile”. Dobbiamo partire dal problema per trovare le soluzioni, anche le strutture devono essere protette dalla medesima umidità e così la guaina stessa, in questo caso da tutto ciò che potrebbe danneggiarla, ovviamente per garantirne l’efficacia nel tempo.

Quello che sembra un semplice lavoro materiale nasconde in realtà aspetti che devono essere affrontati e risolti, purtroppo spesso trascurati: l‘impermeabilizzazione muri.

 

autore: Massimo Meneghin

Una risposta a “Impermeabilizzazione muri”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *