Isolamento termico pavimenti

Massimo Meneghin isolamento termico pavimenti

Tutto l’involucro -ovviamente- disperde. Siamo abituati a considerare e a dare importanza soprattutto alle pareti, cioè ai muri ed alle finestre, meno ai soffitti, siano essi solai o tetti, ma pure i attraverso i pavimenti si ha la trasmittanza del calore, cioè la sua perdita!

Come è noto il flusso del calore procede dal basso verso l’alto per cui maggiore è l’importanza della chiusura superiore, così come le pareti perimetrali per definizione danno sull’esterno ma non per questo si può trascurare la dispersione verso il basso, specie se ciò che è presente sotto l’unità immobiliare non è riscaldato (ad esempio locali quali rimesse o cantine), a contatto con il terreno (che nelle notti invernali in certe località raggiunge temperature molto basse) o addirittura con l’esterno (come avviene nei piani terra rialzati dal terreno).

I sistemi per l’isolamento termico pavimenti sono di molti tipi, possono anche essere abbinati a quelli per il riscaldamento (si pensi ai pavimenti radianti posati su strati isolanti) il che non può non suggerirci di fare un ragionamento globale sull’edificio, sull’involucro ma anche sugli impianti, che sono più che correlati, e stabilire una strategia d’intervento coordinata, capace di considerare preventivamente, sia per il nuovo che per l’esistente, tutti gli aspetti e di mettere quindi in atto le misure stabilite.

Il lavoro da fare è uno e uno solo: l’intervento globale!

 

autore: Massimo Meneghin

Una risposta a “Isolamento termico pavimenti”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *