un ruolo nuovo per le professioni tecniche

Il tema su cui intendo riportare alcune semplici osservazioni è legato al fatto che, come anticipato dal titolo, se su temi pressanti e non più rinviabili come l’efficienza energetica e la riqualificazione del patrimonio edilizio molto è da fare, e la cosa è tutt’altro che semplice, molti sono coloro che hanno, o dovranno avere, un ruolo nel processo da mettere in atto ma quello principale spetta ai professionisti tecnici, piaccia o non piaccia.

Anche io sono uno di questi ma non sto rivendicando questo ruolo per comodità o per opportunità ma semmai il suo contrario, chiamo cioè a raccolta pure altri, che potrebbero collaborare.

Il compito più importante e più gravoso spetta in questo caso, infatti, ai lavoratori della conoscenza, fatto che fino ad ora avviene nei pochi casi illuminati di cui si sente parlare e che invece deve diventare prassi diffusa.

Cosa stiamo facendo?

autore: Massimo Meneghin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *