individuazione dei ruoli

Al di là delle utopie, che fare, subito. Anzi, chi fa cosa?

Politici ed amministratori hanno un ruolo assai importante nell’attività di indirizzo degli anni a venire, noi più modestamente possiamo cercare di muoverci nel migliore dei modi tra le maglie della normativa, fatta di episodi separati, spesso senza logica ma che vorrebbero darci una mano nell’uscire da questa maledetta crisi economica.

Non vorrei parlare del piano casa ma delle normative sull’efficientamento energetico e sulla riqualificazione degli edifici si deve argomentare.

Sono norme ormai note, anche domani qui ci sarà un incontro sul tema, dove sicuramente verranno affrontati tutti gli aspetti del caso. Quello che a me preme dire qui ed ora non è tanto sul modo in cui sfruttare le agevolazioni fiscali per cui detraendo il 50% della spesa per opere di ristrutturazione, il 65% di quelle per la riqualificazione energetica e aggiungendo 10.000 euro per il bonus arredo non c’è investimento più redditizio e quindi ci conviene farlo. Desidero sottolineare come ragionando così avremo perso l’occasione per l’aumento della qualità degli spazi in cui abitiamo, che non dipende certo dal solo risparmio economico, pur importante.

Quello di cui abbiamo bisogno è un lavoro di squadra ben coordinato, dall’inizio alla fine, al quale tutti partecipano con il proprio contributo, sotto la regia –di nuovo– di un professionista, che non necessariamente è il progettista architettonico.

Il committente

 

autore: Massimo Meneghin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *