Massimo Meneghin modo e modi

Nel mondo reale il valore degli esempi  non può che essere limitato, visto che ogni lavoro è una storia a se. Mai come oggi non ci sono né stiliprassi e perfino l’esperienza maturata si rivela insufficiente.

Per questo nel sito vengono semplicemente -e sinteticamente- riportati alcuni esempi di progetti e di prestazioni professionali. Sono elencate pure alcune modalità di rappresentazione, indicatori di un modo di rapportarsi: al problema da risolvere, alle persone per cui lo si fa e a quella con cui lo si fa, ma anche a se stessi. Si tratta degli strumenti e delle tecniche per la rappresentazione sono, infatti, nulla più che mezzi per l’elaborazione e la verifica dei risultati parziali fino a quando semplici idee non diventano proposte definitive.

In perfetta analogia si può perciò sostenere che più importante della singola soluzione non possa che essere il modo in cui viene affrontato il problema da risolvere: di questo si vuole trattare in questa sezione, con tutta l’astrazione che ciò richiede.

A parte il ridottissimo numero di professionisti che sono riusciti per le proprie capacità -peraltro non apprezzate unanimemente- ad imporre un proprio “segno” per tutti gli altri, ed ancor di più per chi commissiona il lavoro, non resta che relazionarsi con il mondo reale, con tutte le varianti del caso, da zero a infinito, da dove iniziare?.

 

autore: Massimo Meneghin

Un pensiero su “Modo e modi

  • 26 Giugno 2014 alle 19:35
    Permalink

    c’è ‪#‎modo‬ e modo. come si affrontano i ‪#‎problemi‬ da risolvere è fondamentale, non è solo un problema di… modo!

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *