Meneghin ci ha offerto frame di realtà, un mondo visto attraverso una cornice che ne inquadra dettagli e ne trae visioni. Trasportandone poi i segni nelle case, nei giardini, nelle strade, negli allestimenti fieristici, negli espositori o nei totem pubblicitari, nei loghi aziendali o negli arredi delle nostre case. Per gli occhi attenti di chi riesce a vedere un pezzo di storia dentro ad un tavolo, o per quelli meno attenti di chi lo usa con piacere semplicemente per la sua praticità…
E forse non ci saremmo aspettati questo intrigante gioco con il pensiero che regala immagini tra il ludico e l’onirico, sapendo quanto concreto sia alla fine il lavoro di un architetto. Soprattutto quello di un architetto che non si limita a disegnare un progetto ma ne segue tutto l’iter di realizzazione, anche in quelle parti burocratiche così poco creative.
L’architetto Meneghin si fa carico di supportare il proprio cliente dalla consulenza all’acquisto dell’immobile – verificando non possa serbare sgradite sorprese – per poi seguirlo attraverso la progettazione – da quella preliminare a quella esecutiva, acquisendo i titoli abilitanti per la realizzazione dei lavori, coordinando gli specialisti, seguendo la contrattualistica, la fiscalità, la sicurezza nel cantiere, la direzione lavori, l’accatastamento,  l’acquisizione delle certificazioni.
Un professionista a cui potersi affidare completamente, con la massima garanzia di affidabilità e sicurezza. Una persona veramente Ad Hoc!
Complimenti architetto.
autore: Sabina Brion / ad hoc consilia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *