Il miglioramento degli spazi comprende l’abbattimento delle barriere architettoniche.

Tutti dobbiamo, per quanto possibile, migliorare gli spazi in cui viviamo, cioè quelli pubblici e privati, abitativi, ricreativi, lavorativi, ricettivi e -quasi- di ogni altro tipo con particolare riferimento al superamento delle barriere architettoniche.

Quello che serve sono le competenze pluridisciplinari, sola condizione per poter fare bene, perchè queste sono le fasi da seguire, sempre:

  • eseguire l’analisi di quanto esiste,
  • redigere il progetto di quanto serve,
  • procedere alla fornitura degli ausili specifici,
  • effettuare il montaggio degli oggetti costruiti altrove e/o la realizzazione degli interventi fatti sul posto.

Le figure necessarie sono quindi:

  • un tecnico, professionista o aziendale, che esamini lo stato dei luoghi e reiga il progetto, complesso o meno che sia;
  • una ditta specializzata nella fornitura di tutto ciò di cui abbiamo bisogno (ad esempio un montascale mobile);
  • una ditta specializzata nel montaggio e/o nella realizzazionere le operei redigere il progetto di intervento (anche da realizzare per stadi) e di effettuare il montaggio e/o la costruzione di quanto serve (piccolo o grande che sia).

Come opera chi aiuta nella battaglia contro le barriere architettoncihe.

Un buon servizio deve ovviamente comprendere l’affiancamento in tutte le fasi necessarie, già citate ma che potremmo meglio specificare così:

  • la consulenza, iniziale e non;
  • la scelta dei componenti da acquistare ed installare,
  • la progettazione dell’intervento;
  • l’ottenimento dei permessi;
  • la fornitura degli ausili;
  • la costruzione e/o il montaggio sul posto;
  • l’assistenza in molti aspetti, compresi i benefici fiscali ed anche i finanziamenti.

Come operare nei vari tipi di edificio.

L’interesse del tipo di operatore di cui qui trattiamo si rivolge a tutte le tipologie edilizie nelle diverse destinazioni d’uso, delle quali alcuni accenni vengono dati in altri articoli in questo stesso sito:

  • ambienti pubblici (scuole, comuni, musei, luoghi di culto, ecc.),
  • strutture turistico-ricettive (alberghi, ristoranti, campeggi, bed & breakfast, ecc.),
  • manifestazioni ed eventi (sagre, fiere, concerti, ecc… ),
  • abitazioni (condominio, case singole, ecc.),
  • ambienti privati di uso pubblico (studi medici, imprese soggette al collocamento obbligatorio, ecc.).

Analogamente ulteriori indicazione vengono date sulla proposta operativa, che dovrà avere queste caratteristiche e modalità:

  • cosa comprende,
  • quanto costa,
  • come può essere migliorata senza costi aggiuntivi.

Siamo fermamente convinti che, in presenza di specifiche problematiche, non approfittare dei servizi forniti dagli specialisti, quanto meno nelle fasi iniziali, che generalmente non impegnano in alcun modo, non possa che essere ritenuto un errore, come spesso accade a chi vuole far da sé.

autore: Massimo Meneghin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *