Massimo Meneghin misurare le sfere 1

Massimo Meneghin misurare le sfere 2

Massimo Meneghin misurare le sfere 3

Massimo Meneghin misurare le sfere 4

Massimo Meneghin misurare le sfere 5

Massimo Meneghin misurare le sfere 6

Il fascino della sfera è straordinario.

Cosa c’è di più bello della palla con cui giocavamo e di quella di cristallo, che non esiste ma che se l’avessimo ci consentirebbe di predire il futuro.

La sfera viene usata anche per indicare la bugia, volgarmente detta “balla”.

Gli esempi non mancano, specie nel nostro paese. Potremmo anche cambiare il primo articolo della costituzione, “l’Italia è una repubblica democratica fondata sul lavoro“, sostituendo l’ultima parola con bugia. Meno bello ma più vero.

Forse perfino la democrazia è proprio questo, a tutti gli stessi diritti? No ad ognuno l’uguale possibilità di mentire.

E i redditi? La meritocrazia non è più un tabù, ma non vale più la scala di valore di un tempo, quella basata sulle capacità che si credevano tali fino a ieri. Oggi è cambiato tutto, non riconosciamo il valore di chi conosce o di chi ha delle capacità di fare, adesso conta solo la capacità di mentire. Più lo sai fare e più vieni pagato.

La pubblicità pareva esagerare nel raccontare prodigiosi oggetti dalla capacità pressoché magiche, come facevano certi venditori d’auto che presentavano vecchi catorci come mezzi straordinari, sicuramente meglio dei prodotti nuovi e capaci di garantire velocità folli quasi senza consumo di carburante, ma abbiamo constatato essere semplici dilettanti, il confronto è impietoso.

Di democrazia si parlava, ed è così. Anche a molti di noi mentono, a se stessi, per  illudersi.

 

autore: Massimo Meneghin

 

 

Un pensiero su “Misurare le sfere

  • 16 Agosto 2014 alle 10:27
    Permalink

    ‪#‎sapevatelo‬ misurare le sfere non è difficile come sembra, men che meno in ‪#‎Politica‬

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *