Le agevolazioni fiscali: 3 – il bonus mobili

Ultimo arrivato è il cosiddetto bonus mobili, la possibilità di portare in detrazione anche l’acquisto di componenti di arredo se si sono eseguite opere edilizie non minime. Vi sono alcuni limiti ma si tratta dell’ulteriore buona opportunità per chi la

Le agevolazioni fiscali: 2 – la riqualificazione energetica

Di più recente istituzione e non legata ai soli edifici residenziali è la specifica agevolazione fiscale per la riqualificazione energetica.In questo caso gli interventi da considerare sono limitati a quelli che abbattono i consumi e sono legati al raggiungimento di

Le agevolazioni fiscali: 1 – la ristrutturazione

  Se il ruolo dell’edilizia è da sempre fondamentale quando il settore entra in una crisi senza precedenti necessariamente chi governa deve pensare a misure per il rilancio. Per questo molti anni fa venne data la possibilità, limitata alle sole

Il principio da seguire

  Non sono l’unico a dirlo e non credo di sbagliare se affermo che la riduzione dei costi non può che avvenire seguendo questo principio: il risparmio avviene dal mancato consumo. Nulla di nuovo ma la presa di coscienza di

Analizzare i consumi

  Facciamo un passo avanti, con questa ormai ferrea logica. I fattori in gioco sono di due tipi: le caratteristiche delle apparecchiature utilizzate e quelle dell’involucro. Chiaro il motivo: parità di energia consumata posso avere risultati nell’ambiente maggiori o minori

Perché consumiamo così tanto?

Personalmente ritengo che molte domande non vengono fatte nella convinzione che la risposta sia talmente ovvia da non poter essere nemmeno chiesta ma sono altrettanto convinto che spesso non sia così. Nel caso specifico, siamo certi di conoscere la risposta

Cosa consuma?

Lo sappiamo, è banale dirlo, è’ però importante essere chiari: i costi energetici che sosteniamo sono dovuti alla nostra volontà ed al nostro bisogno di modificare lo stato in cui l’edificio naturalmente si trova, il che non può che avvenire

Analizziamo i nostri edifici

  Chi l’ha costruita potrà non essere d’accordo, però la regola, esagerando un poco per chiarezza, è: gettare al vento l’energia. Con tutto quello che ci costa, ovviamente. La parola d’ordine è: spreco. Se ci guardiamo indietro è del tutto

Come sono i nostri edifici?

Gli addetti del settore hanno naturalmente una conoscenza approfondita della natura dei fabbricati, chi semplicemente li utilizza, perché li abita o ci lavora, meno. In ogni caso è però chiaro che il costo si è fatto elevato e la tendenza

Efficientare gli edifici

Il tema per cui siamo qui è chiaro: molti, forse tutti riteniamo che gli edifici in cui abitiamo, lavoriamo, trascorriamo dell’altro tempo, se abbiamo la fortuna di averlo, consumano troppo. Escludiamo da questo parere solo i paesi produttori di energia, quali