La crisi non è per tutti

Crisi, certo, ma non tutti. Tanti stanno lavorando, moltissimi no. E quindi? Non è un fatto democratico, potremmo dire, ma ci interessa? Non siamo in guerra, non è stato raso al suolo e ridotto sul lastrico quasi tutto e quasi

Misurare le sfere

Il fascino della sfera è straordinario. Cosa c’è di più bello della palla con cui giocavamo e di quella di cristallo, che non esiste ma che se l’avessimo ci consentirebbe di predire il futuro. La sfera viene usata anche per

Opportunità teoriche e reali

Non ripeterò il solito ritornello sulla “crisi-che-è-un’opportunità” e nemmeno riporterò la traduzione, se così si può dire, dell’ideogramma cinese che spiega cosa sia la crisi. Entrambi sono stati citati a proposito e sproposito un tal numero di volte da infastidirci al

Troppi professionisti

Il numero dei professionisti in attività è paradossale. Lo stato attuale -impossibile chiamarlo semplicemente crisi– ha determinato lo stato di calamità della categoria. Tutti i giornali hanno riportato il confronto tra la popolazione dei vari paesi europei, perciò a noi

Tutto fatto o tutto da fare?

La crisi, tutti ne parliamo. Molti in realtà ne sono solo sfiorati, al massimo possono avere sentore della possibilità di finirci dentro, e di non sapere come uscirne. Il che li spaventa, figuriamoci quelli che la vivono in prima persona.